gpt skin_web-amore-0
gpt strip1_generica-amore
gpt strip1_gpt-amore-0
1 5

Dedicato a chi odia San Valentino

/pictures/2018/02/12/dedicato-a-chi-odia-san-valentino-4153222783[1000]x[417]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-amore

Pensi che peggio di Natale ci sia solo San Valentino? Odi a morte la festa degli innamorati? Benvenuta nel folto club degli hater di San Valentino. Su Gp c'è spazio anche per te!

Per chi odia San Valentino

Tu, lettrice (ma anche lettore) di Gp mediamente cinica, pensi che peggio di Natale ci sia solo San Valentino? Benvenuta nel folto gruppo di chi odia San Valentino! Se odi la festa degli innamorati le motivazioni sono probabilmente tra le seguenti:

  • Lui ti ha mollato pochi giorni fa. Hai ragione.
  • L'hai mollato tu pochi giorni fa: era diventato così asfissiante e insopportabile che non vuoi più sentir parlare di amore e affini per qualche era geologica. Hai ragione.
  • Sei felicemente single. Delle coppiette sbacciucchianti che si affollano in cinema e ristoranti sperperando soldi inutilmente non può fregartene di meno. Hai ragione.
  • Il tuo ex storico che ti ha spezzato il cuore tempo fa e che ancora inspiegabilmente sogni di notte si chiama Valentino. Hai ragione.
  • Il tuo primo fidanzatino delle medie non sapeva neanche cos'era San Valentino. Così in quel lontano 14 febbraio tu sei arrivata a scuola con tanto di cioccolatini per lui, mentre lui si è limitato a guardarti con aria stralunata. Il trauma ti ha lasciato devastata (lo rivivi periodicamente nei tuoi peggiori incubi) e ancora oggi soffri di un'irreversibile idiosincrasia verso il concetto "San Valentino". Hai ragione. 
  • Sei felicemente fidanzata, ma pensi che non ti serva un giorno in particolare per festeggiare e onorare l'amore che c'è tra te e il tuo ragazzo. Appartieni alla folta schiera di quelli convinti che San Valentino è una ricorrenza consumistica presumibilmente inventata da un noto produttore di cioccolatini. Probabilemente hai ragione anche tu.
  • Ti piacerebbe tanto festeggiare San Valentino, ma sai che il tuo lui è totalmente contro, e l'anno scorso avete già litigato per questo motivo. Quindi eviti.
Come trascorrere San Valentino

Se per uno o più di questi motivi l'avvicinarsi del 14 febbraio è per te assolutamente funesto è ora di correre ai ripari. Haters di tutto il mondo unitevi, e possibilmente recludetevi in casa. Perchè dal barista che svende le confezioni a cuore dei Baci Perugina fino alla pizzeria sotto casa che per l'occasione sfoggerà l'esclusivo menu di San Valentino, state sicuri che difficilmente potrete sfuggire all'invasione di cuoricini in ogni dove.

Se quindi sei un hater a malincuore, di quelli che vorrei (un fidanzato con cui festeggiare San Valentino) ma non posso, puoi rimediare regalando cioccolatini alle amiche: un regalo dolce è sempre gradito. Organizza una serata alternativa, magari lontana da ristoranti e pizzerie con menu di coppia, o se proprio non sei in vena resta a casa a guardare un film. Evita il cinema: tanto per cominciare perchè pullulerà di coppiette sdolcinate. E poi perchè inspiegabilmente (ma forse non tanto) molte case di distribuzione scelgono proprio questo periodo per riversare nei cinema le commedie più vacue e melense.

Se invece sei una hater convinta smettila di brutalizzare la tua migliore amica che si sta scervellando per il regalo di San Valentino per la sua dolce metà e lasciala in pace. Puoi avere tutte le ragioni per odiare San Valentino, ma non è detto che tutti debbano condividere quelle ragioni.

 

gpt native-bottom-foglia-amore
gpt inread-amore-0
gpt skin_mobile-amore-0