1 5

Essere mollate prima di San Valentino: come sopravvivere

/pictures/2017/01/27/essere-mollate-prima-di-san-valentino-come-sopravvivere-1472007572[1000]x[418]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-amore

Essere mollati è già terribile, ma essere mollati subito prima di San Valentino è una delle peggiori sfighe che ci può capitare. Un decalogo semiserio per uscirne vive!

Essere lasciate prima di San Valentino: consigli per sopravvivere

Essere lasciata subito prima di San Valentino è quella disgrazia che non si augura nemmeno al peggior nemico. Quella cosa che può farti odiare una persona per tutta la vita. Quell'evento funesto che può farti avere incubi per molti mesi e lasciare incredibili traumi per anni. Di cosa stiamo parlando? Dell’essere mollate subito prima di San Valentino. Magari gli avevi già comprato il regalo super romantico, magari avevi già organizzato una sorpresa speciale per trascorrere in modo indimenticabile questo 14 febbraio e, invece, lui cosa fa? Ti lascia senza preavviso proprio a due giorni dalla festa degli innamorati.

La cosa, però, non ci sorprende, perché, dopo aver riflettuto sui peggiori modi di lasciare, siamo giunti alla conclusione che le circostanze e il periodo dell'anno in cui si molla possono assumere un certo grado di drammaticità. È da veri bastardi, diciamola tutta, mollare il giorno prima di un esame, il giorno del compleanno (del mollato), sotto Natale e...a San Valentino.

Essere lasciate prima di San Valentino, vantaggi

Ma noi, che vogliamo vedere sempre il bicchiere mezzo pieno, ti diciamo che è stato meglio che lui ti abbia lasciato prima di San Valentino. Sì, è vero, lasciarti poco prima di San Valentino non è stata una grande idea, il tuo ex non deve essere un tipo troppo sensibile, ma avresti preferito che lui ti avesse mentito pur di renderti felice alla festa degli innamorati? Non sarebbe stato peggio scoprire a posteriori che era tutta una farsa per non vedere le tue lacrime e, soprattutto, per prendersi il tuo regalo? Fidati, anche se ora tutto ti sembra difficile, è stato meglio così. E i vantaggi dell'essere stata lasciata prima di San Valentino sono diversi: avrai un ricordo in meno su cui piangere, potrai rivendere il tuo regalo e potrai rivoluzionare la tua serata, dedicandola al 100 per cento a te e a ciò che più ti piace fare.

Quando si viene lasciati senza spiegazioni

Essere lasciate prima di San Valentino, come reagire

Piangerai, ti verrà la tentazione di trascorrere giornate intere a riguardare le vostre foto e ad ascoltare canzoni tristi ed è per questo che dovrai contornarti delle persone giuste, che ti permettano di trascorrere momenti divertenti, spensierati, felici (per quanto possibile). Per prima cosa è assolutamente vietato frequentare amiche fidanzate o innamorate: esci rigorosamente con amiche single ma felici, insomma non crearti un giro di amiche appena mollate, altrimenti non farete altro che piangere l’una sulla spalla dell’altra. Contornati di persone allegre, simpatiche e che vogliano la tua felicità. Frequenta nuove persone, esci, vai a ballare, libera la mente dai cattivi pensieri e riempila di tutti quei desideri che ora, da single, puoi finalmente realizzare.

Le peggiori cose che si fanno quando si viene lasciati

Essere lasciate prima di San Valentino, cosa non fare

Ci sono cose dalle quali ti devi assolutamente salvaguardare se vuoi superare lo shock di essere stata mollata poco prima di San Valentino: se la tua migliore amica ti chiede di accompagnarla a comprare il regalo di San Valentino per il suo lui, ad esempio, comincia a riflettere sul reale spessore di questa amicizia. E non pensare neanche lontanamente di assecondarla e andare con lei, ti faresti del male. Non cercare il tuo ex: questa è un’altra cosa che non devi assolutamente fare, mai. Tempestarlo di messaggi, di telefonate o fissare il telefono per ore e ore sperando che lui si faccia vivo è la cosa più sbagliata che puoi fare. Almeno in questi giorni evita i social network, con tutti quei post “cuoriciosi” che imperversano ovunque, soprattutto per quanto riguarda il profilo del tuo neo-ex, che (lo sappiamo) stai sicuramente spiando quotidianamente per capire come passerà il suo San Valentino. Da evitare come la peste, in questo periodo, sono anche tua nonna e le tue zie zitelle che, puntualmente, ti chiedono “E il fidanzato dove l’hai lasciato?”, ancora prima di averti detto “Ciao”.

Tutti i motivi per cancellare il tuo ex da Facebook

Essere lasciate prima di San Valentino, come superare il dolore

Avrai i tuoi momenti di debolezza, quegli attimi in cui ti isolerai, senza accorgertene, dal resto del mondo. Quei momenti in cui tutto ti sembrerà sbagliato, inutile, la tua vita compresa. Ecco, in quei momenti, fai tua alleata l’autoconvinzione. In questo difficile momento della tua vita, infatti, dovrai autoconvincerti di molte cose. La prima è che non lo amavi davvero così tanto (ok, non è facile, ti siamo vicine, ma puoi farcela). La seconda è che lui non ti meritava. La terza è che ci sono ragazzi molto, ma molto meglio di lui. La quarta è che essere stata lasciata (anche se il periodo dell’anno non è il migliore) è un’opportunità.

Essere lasciate a San Valentino, le amiche

Lui è un pensiero fisso e la festa degli innamorati non fa che peggiorare le cose? Non guardare il calendario e piuttosto se hai buone amiche single prova a ricordare quanto l'amicizia a volte sappia darci anche più dell'amore. Organizza serate con le amiche, pranzi a base di chiacchiere, pomeriggi di shopping senza freni. Tutti questi cuori in giro ti fanno stare male perché non hai più nessuno a cui fare un regalo di San Valentino? Ti sbagli di grosso: prova a farti un regalo, concediti un po' di coccole per te stessa. E se questo ti fa sentire ancora più sola pensa alle tue amiche, regala una cosa piccola e carina anche a loro. A volte l'altruismo fa miracoli. Scommettiamo che hai anche tu un'amica inguaribilmente cinica e nichilista di quelle che "queste feste consumiste sono inutili e sono state inventate dall'industria del cioccolato". Di quelle che non festeggiano San Valentino neanche se fidanzatissime. Bene è ora di cominciare a frequentarla più spesso.

Per terminare facciamo un piccolo appello ai maschietti che per errore dovessero trovarsi a vagare su queste pagine: ricordatevi che mollare a San Valentino è da veri bastardi!

gpt native-bottom-foglia-amore
gpt inread-amore-0
gpt skin_mobile-amore-0