gpt skin_web-amore-0
gpt strip1_generica-amore
gpt strip1_gpt-amore-0
1 5

Quel mostro di suocera

Le suocere di una volta, quelle malefiche, il cui unico desiderio era distruggere la nuora tramite attacco diretto o fingendosi amica, esistono ancora. Ecco come neutralizzarle con un po' d'astuzia

Neutralizzare la suocera: la guida 'salva-nuore'

Se dico suocera, cosa ti viene in mente? Togliti quel falso sorrisino dalla faccia perché tanto nessuno ti sta guardando. Sii sincera con te stessa o ti ritroverai a soffocare la rabbia con piatti e bicchieri, meglio se regalati da lei. La suocera, la mammina del tuo adorato partner, colei che l’ha cullato, che l’ha stretto al petto fino a che non sei entrata nella sua vita, che ancora lo chiama 'amore della mamma', vi vedrà sempre (o quasi) come colei che le ha rubato il figlio. 

E allora? Troviamo una strategia per neutralizzarla senza dare troppo nell'occhio.

La fidanzata del figlio, reazioni di una suocera

Per il figlio maschio, la mamma è sempre la mamma e guai a toccargliela! Poi, un giorno, arriva quella “giusta”, quella che gli fa girare la testa, con cui vuole fare sul serio, sistemarsi, convivere, magari anche sposarsi e fare figli. Ed è qui che la mamma si trasforma in "quel mostro di suocera".

La mamma riveste, per il figlio maschio, un ruolo di primaria importanza: è quella che lava, stira, cucina, rifà il letto, coccola, vizia, capisce, giustifica. Sempre. Poi arrivi tu, che cominci a far capire al tuo lui che deve crescere, che deve darsi una smossa, che il letto lo deve rifare anche lui, che sulla sedia non possono esserci montagne di panni , perché tanto mamma sistema. E così via. Ed è qui che la suocera inizia a vederti come la causa di tutti i mali del figlio.

Succede, anche, però, che nonostante tu sproni e non giustifichi sempre, lui preferisce te alla sua mamma e non ci sono coccole, cena pronta, albergo a 5 stelle che tenga. Bye bye mamma! Qui inizia lo sconforto e il risentimento spesso mal dissimulato della madre che non vuole accettare il distacco, soprattutto se avviene improvvisamente.

Cosa succede, allora, nella testa delle suocere? Le tattiche incattivite possono essere imprevedibili ma in genere si dividono in due categorie, che analizziamo di seguito.

Suocera vs nuora: le tattiche

La prima tattiche è quella che vede la suocera calarsi nei panni di 'rivale', così da fare di tutto per rendere la vita della fidanzata del figlio impossibile. Critiche continue, anche davanti alle altre persone, umiliazioni in pubblico, eccetera, eccetera. 

Non piaccio alla famiglia del mio ragazzo: cosa fare?

Poi c'è una seconda tattica, che è l'opposto della precedente, e che vede la suocera trasformarsi nella migliore amica della nuova, solo per estorcerle informazioni, per non rimanere esclusa dalla vita del figlio e per rovinare la vita della rivale. Sembrerà un paradosso ma il prototipo di suocera insopportabile è più agevolmente gestibile.

Come comportarsi con la suocera

Anche se siamo suscettibili di natura, stringiamo i denti e ingoiamo i bocconi amari che la vipera ci riserva senza battere ciglio. Non rispondiamole male ma assecondiamola fingendo indifferenza oppure liquidandola con un “ha ragione signora”. Una volta a casa non insultiamola mai davanti a lui, non capirebbe e così faremmo il gioco di lei che non vede l’ora di pronunciare la fatidica frase “caro… lei mi odia!!!”. Noi saremo molto più furbe e maligne ed entreremo in una crisi depressiva senza pari - occhio a non caderci davvero però! - e solo con piccole, anzi impercettibili allusioni, faremo capire al nostro compagno quanto l’atteggiamento di sua madre nei nostri confronti sia ingiusto. Non tutti capiscono ma molti sì.

Come piacere alla famiglia del tuo fidanzato

Per chi si è accoppiata con uno “gnorri”, consigliamo di evitare come la peste cene di famiglia troppo affollate; la scusa dell’emicrania è sempre la migliore anche se presumibilmente lei ci ritrarrà agli occhi degli altri come - nella migliore delle ipotesi - una dalla salute troppo cagionevole.

La suocera-amica: come comportarsi

Se invece lei si erge a grande amica,attenzione. Ci sembrerà di vivere un sogno: una suocera amica, wow! Che bello poter vantare un così bel rapporto con la madre del nostro amore! "E' così carina", diciamo anche alle nostre amiche, quando ci parlano del loro mostro di suocera. Ma occhio a parlare troppo presto. Il suo potrebbe essere un tentativo di entrare nella nostra vita, strisciando fino a invadere la nostra privacy: dal piacevole sabato di shopping in cerca di boxer per il nostro amato nonché suo figliolo, ci troveremo nel giro di pochi mesi ad avercela sempre fra i piedi, ma quel che è peggio è che comincerà a giudicare noi e il nostro rapporto, a uscire con frasi del tipo “prima non era così”, “è troppo magro”, “è trascurato… soprattutto nell’abbigliamento”. Queste sono tutte frasi che sanno colpire nel segno e che fanno doppiamente male perché ci sentiremo ferite come nuora e come pseudo figlia (perché è così che per un po’ ci siamo sentite). La suocera amica è un fiume in piena che rischia di travolgere la nostra esistenza e soprattutto la serenità di coppia. Stacchiamoci prima che sia troppo tardi e prendiamo le distanze, con educazione e cortesia.

Come presentare il fidanzato ai tuoi genitori

Neutralizzare una suocera

Ricorda che una suocera non sarà mai né una migliore amica, né tanto meno una confidente affidabile! In entrambi i casi consiglio di non fare figli… passereste una gravidanza e una maternità d’inferno! Liberarsi della “suocera amica” quando ormai le abbiamo dato troppa confidenza, è dura, molto dura e sicuramente riusciremo nell’intento solo quando stremate e con la sensazione di essere un uccello in gabbia liquideremo mamma e figlio.

 

gpt native-bottom-foglia-amore
gpt inread-amore-0
gpt skin_mobile-amore-0