gpt skin_web-amore-0
gpt strip1_generica-amore
gpt strip1_gpt-amore-0
1 5

I sette peccati capitali di una relazione

/pictures/2018/12/03/i-sette-peccati-capitali-di-una-relazione-2401131504[442]x[185]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-amore

Esistono alcuni errori che all'interno di una coppia risultano assolutamente imperdonabili: ecco i sette peccati capitali, gli sbagli assolutamente da evitare che minano alla base la solidità di una relazione

I peccati capitali in una relazione

Ama la verità, ma perdona l'errore scriveva Voltaire. Il problema è che ci sono errori che non si possono perdonare, o lo si può fare solo con la testa e non con il cuore. Certi sbagli compiuti all'interno di una storia d'amore hanno il potere di impedire il proseguimento della relazione stessa, perchè causano la perdita della fiducia, della complicità, della stima o dell'amore stesso.

Secondo il giornalista autore dell'interessante articolo The Seven Deadly Sins in a Relationship ("I Sette Peccati Capitali di una Relazione") le cose da evitare in una storia sono importanti quanto quelle da fare. Va bene, quindi, concentrarsi sull'intimità e la condivisione, trovare sempre tempo da dedicare alla coppia e dare al partner amore e attenzioni, ma allo stesso modo il proprio impegno va concentrato sugli errori da evitare ad ogni costo: i peccati capitali delle relazioni.

Il risentimento 

All'inizio di una convivenza sono frequenti i piccoli litigi dettati dalla mancata sostituzione del rotolo di carta igienica finito o dal lasciare puntualmente aperto il tubetto del dentifricio. Il risentimento parte da piccole cose come queste per poi crescere a dismisura, e diventare un pesante macigno di oppressione e di nervosismo che spesso esplode in modo spropositato alla famosa goccia che fa traboccare il vaso. Meglio chiarire i comportamenti che non ci vanno a genio fin dall'inizio, quando lo si riesce ancora a fare con calma e razionalità, cercando sempre il compromesso e dando alle cose il giusto peso.

La gelosia 

La gelosia è per definizione un sentimento irragionevole e fuori controllo, e proprio per questo molto pericolosa. La sua presenza all'interno della coppia deve essere moderata il più possibile, e non alimentata con gesti di sfiducia e mancanza di rispetto nei confronti del partner, come controlli ossessivi e scenate a ripetizione. Spesso affrontare la propria gelosia significa affrontare insicurezze che vengono dal nostro intimo e non sono causate da comportamenti del partner.

Aspettative irrealistiche

Nessuno è perfetto, ma a volte alcune persone tendono a dimenticarsene. E' giusto aspettarsi certe cose dal partner (come la fedeltà) ma non può essere, ad esempio, un indefesso lavoratore che sbriga anche le faccende di casa, che pensa sempre prima a noi, che sa sempre sorprenderci con pensieri e regali, che ha sempre il sorriso sulle labbra etc. etc. Ognuno ha i suoi difetti, e ognuno ha le sue giornate nere. Pretendere la perfezione rende frustrati entrambi. 

La mancanza di tempo 

Mai farsi mancare il tempo per stare insieme da soli, a costo di sacrificare la palestra, i soldi per una baby sitter, una riunione di lavoro. Il tempo deve essere anche di buona qualità: per passare una serata a vegetare sul divano completamente distrutti dalla giornata, tanto vale trascorrerla con con amici e parenti.

La mancanza di comunicazione 

E' molto più facile sfogarsi con gli amici piuttosto che parlare direttamente con il proprio partner per risolvere i problemi della coppia. Quando si è arrabbiati si tende a scaricare tutto sull'altra persona assumendo talvolta un atteggiamento di rabbioso vittimismo, anzichè proporre soluzioni costruttive che vadano bene per entrambi. 

Non mostrare gratitudine 

Il fatto che non si litighi mai con il proprio partner non è garanzia che tutto stia andando bene. Un altro peccato capitale che si infila nella coppia avvelenandola è il sentirsi poco apprezzati e dati per scontati: la classica casalinga/lavoratrice disperata che sacrifica la domenica mattina per stirare le camicie al proprio uomo e non si sente più dire nemmeno grazie. Basta davvero un grazie, a volte. 

La mancanza di attrazione 

Forse questo è uno dei peccati capitali che fanno più paura: non sentire più attrazione fisica verso l'altra persona, non avere più voglia di fare l'amore o persino di baciare. La fisicità, però, si può coltivare, e la piccola fiammella rimasta può accendersi di nuovo in un grande fuoco ricco di passione. Anche in questo caso, si parte da piccole cose: un mega abbraccio quando ci si vede, un bacio appassionato al cinema, una carezza lungo la schiena mentre si guarda la tv.

Siete d'accordo? Per voi quali sono i peccati più gravi nelle relazioni?

 

gpt native-bottom-foglia-amore
gpt inread-amore-0
gpt skin_mobile-amore-0