gpt skin_web-amore-0
gpt strip1_generica-amore
gpt strip1_gpt-amore-0
1 5

Tradimento: frenarsi o cedere alle tentazioni?

/pictures/2016/06/15/tradimento-frenarsi-o-cedere-alle-tentazioni-2034779567[1553]x[646]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-amore

Tradimento: seduzione o colpa? Spesso non si tradisce solo per timore di non essere scoperti e non per un reale appagamento nella vita di coppia. Approfondiamo!

Tradimento: seduzione o colpa?

Inutile nasconderci dietro ipocrisie e falsità: le tentazioni ci sono e prima o poi capita a tutti di essere sedotti da qualcuno che non sia il partner. Può capitare sul posto di lavoro, a scuola, all'università, in vacanza, ovunque. Ma cosa bisogna fare: cedere o resistere?
In Rete esistono persino dei siti che propinano consigli sul tradimento, ci sono dei forum dedicati in cui traditori e traditi si confrontano, si raccontano le proprie esperienze. C'è chi racconta di aver tradito alla soglia del matrimonio,con il suo primo amore, e di non essersene pentita. C’è chi le risponde che in questo modo ha chiarito con se stessa eventuali dubbi. Sì, una motivazione/giustificazione che viene attribuita spesso al tradimento è proprio quella di capire se quella è la persona giusta. Ma siamo sicuri che per capirlo si debba arrivare ad andare con un’altra persona?
C'è anche chi in Rete dice che non sarebbe mai capace di perdonare un tradimento ed, effettivamente, come dargli torto? Non si tratta di certo di una cosa semplice. Ma cerchiamo di ragionare meglio su cos'è il tradimento e su cosa sia meglio fare davanti ad una forte tentazione.

Essere traditi: perdonare o no?

Mettiamo il caso che siamo stati traditi. E ora cosa si fa? E' giusto non perdonare? Non è semplice rispondere, anche perché una risposta corretta al 100 per cento non c'é, dipende dalle situazioni. Bisogna capire perché abbiamo (o siamo state tradite) e vedere se si può riparare il piccolo/grande danno.  A volte risulta difficile lasciare la “strada vecchia” perché rappresenta una sorta di àncora, un porto sicuro mentre il nuovo, lo sconosciuto, spaventa; ed i dubbi si insinueranno sempre di più dentro di noi.
I modi peggiori per vendicarsi di un tradimento

 Non esiste una regola generale e non si può “suggerire” di abbandonare il fidanzato “storico” per l’amante; ogni storia è a sé: sicuramente chi tradisce lo può fare per abitudine o perché nella propria storia c’è qualcosa che non funziona. I segnali di una coppia si  possono avvertire: sta all’altra persona riuscire a captarli e correre ai ripari, prima che sia troppo tardi.

Confessare o meno un tradimento?

Domanda alla quale è difficile rispondere: ci sono persone che senza alcun timore raccontano le proprie “scappatelle” più che altro per liberarsi la coscienza, senza però tenere conto delle eventuali e spesso dannose ed irreparabili conseguenze per la coppia. C'è chi lo tiene per sé, ma quanto pesa tenere quel segreto per sempre? Ci sono pro e contro, la verità potrebbe avere le sue conseguenze, anche negative, ma il cuore forse sarebbe più leggero.

La fedeltà è possibile?

Perché si arriva a tradire?  

Chi si sente fortemente attratto da qualcun altro deve capire che qualcosa nel rapporto attuale non funziona; potrebbe non sentirsi appagato sessualmente e per questo cercare nella nuova persona , colei/colui che potrebbe fargli scoprire nuovi piaceri. Ma non sarebbe meglio parlarne con il proprio partner? Non si può tenere il piede in due staffe in eterno e prima o poi l’infedele dovrà prendere una decisione che indolore non sarà. Non dimentichiamoci che avere un’amante può essere fonte di stress: riuscire a conciliare i tempi da dedicare al partner ufficiale e quelli invece per l’altra persona, a lungo andare potrebbe diventare un peso insostenibile e prima o poi verrà alla luce.

Tradire perché non ci si sente considerati

Altro motivo per cui si potrebbe arrivare a tradire è una bassa considerazione da parte del partner. Provi a parlare con lui e non ti senti ascoltata. Vorresti esternare i tuoi problemi, ma lui ha sempre altro da fare. Le tenti tutte per organizzare una cena a due, un viaggio, ma lui è troppo preso dal lavoro, dal calcetto, dagli amici. Sentirsi poco considerati è tra le prime avvisaglie che il tradimento è alla porta. Quando ci si sente così, resistere alla tentazione è davvero dura. 

Come reagire ad un tradimento?

Tradimento, frenarsi o cedere: cosa è giusto fare?

Arriviamo, dunque alle conclusioni, cercando di dare una risposta alla domanda dalla quale siamo partiti: 'Al tradimento bisogna frenarsi o cedere?'. Avrete capito da sole che una regola non esiste. Che la miglior cosa da fare, sempre, sarebbe frenarsi, per chiudere prima con il partner e poi buttarsi tra le braccia di un altro/altra. Resistere ad una tentazione è sinonimo di maturità, di responsabilità e indica che c'è un alto autocontrollo delle emozioni e delle passioni.

Come scoprire un tradimento

Ma, lo sappiamo, le cose possono andare diversamente. A volte non si riesce proprio a resistere, ma perché dietro c'è una profonda crisi con il partner che porta a cedere alle attenzioni, ai complimenti, alla passione di un amante. 

 

gpt native-bottom-foglia-amore
gpt inread-amore-0
gpt skin_mobile-amore-0