1 5

Ciocche di capelli colorate: come farli a casa

Negli ultimi mesi le abbiamo viste ovunque, soprattutto sulle vip: stiamo parlando delle ciocche di capelli colorate, soprattutto color pastello. Ecco come farle in casa

A cura di Chiara Nicole

Estate: è il momento di osare! Se siete in cerca di spunti per cambiare il vostro look e volete farlo partendo dalla testa ecco un divertente consiglio: le ciocche di capelli colorate, meglio ancora se in tinte pastello, uno dei mood dell’estate 2012. Dal corto spettinato al lungo racconto, passando per il sempre più di moda caschetto sfilato, qualsiasi taglio abbiate le ciocche in tinte pastello sono l’ideale per ravvivarlo e rinfrescarlo un po’.


LEGGI ANCHE: Colorare i capelli con metodi alternativi: Color Bug e i gessetti


Meches e colpi di sole non sono certo una novità, e non lo sono nemmeno i colori un po’ insoliti: il rosa per le bionde, il blu o il viola intenso per le more. Anche i colori fluo hanno imperversato negli ultimi mesi su tutte le passerelle e qualcuno ha pensato bene di utilizzarli anche per i capelli. Perché no?


GUARDA LE FOTO: Lady Gaga con i capelli multicolor


Qualche effetto speciale dona immediatamente un’aria particolarmente sbarazzina a chi ha il coraggio di osare, creando un look fresco e molto attuale. Se temete però un effetto troppo esagerato, assolutamente non coerente con la vostra personalità, o se a fermarvi è la paura di rovinare i capelli con troppi trattamenti, abbiamo la soluzione che fa al caso vostro: tornate bambine! Vi ricordate la maestra delle elementari che per spiegare addizioni e sottrazioni utilizzava i gessetti colorati alla lavagna (che poi immancabilmente fungevano da “armi” per le più divertenti battaglie di “lancio dei gessetti” mai realizzate)?

Senza ricadere in nostalgici ricordi ciò che vogliamo dire è che proprio quei gessetti potranno ritornarvi utili per tingervi i capelli con degli effetti davvero limitati nel tempo: uno shampoo e via libera a nuove combinazioni di colori! Vediamo insieme quale procedura seguire.


LEGGI ANCHE: Lauren Conrad: capelli colorati


Partiamo dall’occorrente: una scatola di gessetti colorati, un paio di guanti in lattice monouso ed uno spruzzino pieno d’acqua…Niente di più semplice!



Selezionate le ciocche che desiderate colorare, attorcigliatele su loro stesse e inumiditele leggermente; passate prima il gessetto bianco e poi quello del colore da voi prescelto; infine spazzolatele leggermente per eliminare il prodotto in eccesso.
 

GUARDA LE FOTO: Capelli colorati ed eccentrici


Una precisazione: se i vostri capelli sono molto chiari tralasciate la fase della spruzzata d’acqua, in quanto potreste rischiare di rovinare il vostro colore naturale. Ricordatevi inoltre che questo procedimento risulta tanto scenografico quanto temporaneo e fragile: a fine serata, di ritorno a casa trovate quel quarto d’ora di tempo necessario per lavare i capelli. Altrimenti il rischio “cuscino multicolor” al vostro risveglio è assicurato!


LEGGI ANCHE: Trend alert capelli arcobaleno


Per le più audaci, o per chi dopo aver provato questo metodo intende passare a qualcosa di più duraturo, esiste sempre la tinta, magari solo delle punte dei capelli. Nell’ordine avrete bisogno di:  un pettine a denti stretti, un pennello per tinta, carta stagnola, tinta per capelli del colore desiderato (una colorazione chiara e una scura) e candeggina per capelli.


LEGGI ANCHE: Capelli ed acconciature primavera 2012: qualche idea dalla New York Fashion Week


Bisogna partire bagnando le punte con la candeggina per capelli; poi è necessario avvolgere la ciocca con della carta stagnola e lasciarla agire fino a quando il colore ottenuto sarà un biondo molto pallido. A questo punto passa al lavaggio per eliminare la candeggina. Una volta asciugate le ciocche, dividile in tre zone (in verticale) su cui sarà possibile vedere una gradazione di colore: dal più chiaro (in alto) al più scuro (sulle punte). Sui 2/3 della ciocca sbiancata applica ora il colore più chiaro e sulle punte rimaste utilizza quella più scura. Sigilla il tutto con carta stagnola e lascia agire.

Un abbondante risciacquo e il gioco è fatto!


gpt native-bottom-foglia-moda
gpt inread-moda-0
gpt skin_mobile-moda-0