1 5

Brazilian Wax: la depilazione intima brasiliana

/pictures/2016/05/26/brazilian-wax-la-depilazione-intima-brasiliana-3007016650[855]x[356]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-moda

Depilazione intima brasiliana - In Italia non è ancora dilagato al 100%, ma conta già numerose adepte. Ma cos'è davvero? Vediamo di cosa si tratta e perchè può creare tante perplessità

Depilazione intima brasiliana

Il nome originale è Brazilian Wax, ma da noi viene più "volgarmente" chiamata depilazione alla brasiliana. Per chi non lo sapesse, ci stiamo riferendo alla depilazione intima, e in particolare a quella tecnica che prevede una depilazione quasi integrale, con l'eccezione di una sottile striscia sul davanti. Ovviamente poi le variazioni sul tema sono infinite, e c'è addirittura chi la intende come depilazione totale, pura e semplice.

Come ci ha tenuto a precisare la starlette nostrana (ma di origini brazileire) Ana Laura Ribas, questo tipo di depilazione deve il suo nome proprio alle sue origini. Pare infatti che questa tecnica sia adottata universalmente e all'unanimità dalle brasiliane, che del resto passano 8 mesi l'anno in spiaggia strizzate in bikini ridottissimi (poverine): insomma, per loro è una vera e propria questione di comodità logistica.

Storia della depilazione intima

Secondo la versione ufficiale questa tecnica è stata ideata in Brasile, e la sua diffusione planetaria ha usato come trampolino di lancio le signore di Manhattan. Pare infatti che sia stata esportata a New York più di qualche anno fa dalle ormai leggendarie sorelle brasiliane J Sisters. E si sa, quando una moda si impone a New York, basta un episodio di Sex and The City perchè, nel giro di qualche stagione, la suddetta moda invada prima gli Usa e da lì ovviamente l'Europa. E così è successo per la ceretta alla brasiliana.

Non dobbiamo poi trascurare la sfegatata pubblicità di cui ha goduto da parte di una nutrita manica di vip! Tra le più infervorate Gwyneth Paltrow, che avrebbe ringraziato la sua estetista per averle "cambiato la vita"; Naomi Campbell che la adotta da sempre come tutte le top che si rispettino; Madonna, la donna bionica per eccellenza; Jennifer Aniston, che coltiva una vera ossessione al riguardo; e Eva Longoria, secondo la quale addirittura il "look brasiliano" migliorerebbe il sesso.

Qui in Italia è arrivata piuttosto in sordina, e ci ha messo qualche tempo per imporsi. Ora come ora, almeno a sentire le estetiste, pare sia in assoluto la più in voga. Del resto, se prima questo tipo di depilazione veniva praticata solo in alcuni saloni più all'avanguardia, ora è di routine anche dall'estetista della porta accanto, quella di quartiere per intenderci, che ognuna di noi può trovare sotto casa!

Perché fare la depilazione alla brasiliana?

Le fanatiche della depilazione integrale (o quasi) adducono una serie di motivazioni che sembrano quasi inconfutabili. Tanto per cominciare è una questione di immagine. E non parliamo solo dell'estate, quando si indossa il bikini, ma anche del resto dell'anno. Parliamoci chiaro: il cespuglione anni '80 non è bello da guardare, nemmeno da sole con noi stesse! La depilazione alla brasiliana dà innegabilmente un'impressione di ordine e pulizia. Anzi, a quanto pare sarebbe davvero indispensabile a livello di igiene. Quest'ultima è nel complesso una motivazione confutabile: se vogliamo un'igiene perfetta, peli o non peli, l'unico modo per ottenerla è lavarsi spesso!

In genere comunque il motivo principe è solo uno, anche se non tutte lo ammettono: PIACE A LUI. Ok, evitiamo tirate veterofemministe, ma confessiamolo. Quante di noi, anche le più emancipate, non l'hanno fatto almeno una volta perchè ce lo ha chiesto un uomo? Indubbiamente poi possiamo trovarla anche un'ottima soluzione da adottare in maniera costante. Ma molte volte, l'idea non è stata nostra, bensì loro! Non mancano le testimonianze di chi lo ha fatto ma poi se ne è pentita. Allo stesso modo molte invece rimangono soddisfatte del risultato.

E' innegabile, la depilazione integrale o quasi risulta molto sexy. Molte volte in effetti può essere davvero positivo a letto anche per noi, che abbiamo la possibilità di avere sensazioni più forti. Per non parlare poi dei volenterosi che si offrono di farlo con le loro mani: può essere un gioco erotico molto interessante (ecco un tipo di uomo che va incoraggiato).

Come fare: i metodi più comuni per la depilazione intima

Facendo un piccolo sondaggio tra amiche e parenti, unito a una ricognizione di forum sparsi per il web, emerge che la ceretta non è sempre il metodo più amato. Della moda "brasiliana" è passata, più che altro, l'idea di doversi depilare in maniera quasi integrale le parti intime. Ma non tutte accettano in maniera piana l'idea di affidarsi all'estetista.

I blocchi più frequenti sono causati dall'imbarazzo dovuto al farsi toccare in una zona tanto intima, o addirittura al sentirsi giudicate per il fatto di volersi depilare in maniera quasi totale. Altro forte deterrente è il dolore che in effetti, soprattutto le prime volte e specialmente nella zona del monte di venere, è considerato da molte davvero atroce.

Tantissime donne ripiegano sui metodi più disparati. C'è chi si dà alla lametta o alla crema depilatoria. Chi invece accetta il supplizio della ceretta, ma preferisce pensarci da sola depilandosi in casa. Non sempre questi ripieghi sono indicatissimi. La crema depilatoria sarebbe da evitare perchè è un prodotto chimico molto aggressivo, e la pelle delle zone intime è davvero troppo delicata. La lametta è un metodo veloce, indolore e poco invasivo; ma la ricrescita è altrettanto veloce e fastidiosa (spesso provoca prurito e irritazioni), e se non si fa quasi ogni giorno crea un effetto estetico davvero sgradevolissimo.

La ceretta fai da te invece è consigliata solo se si è davvero molto esperte: per depilare una zona così complicata è necessario un certo know how che in genere solo le brave estetiste possiedono, nonchè discrete capacità contorsionistiche. E il silk épil? Non pensateci neanche. E' un modo perfetto per decuplicare il supplizio.

Effettivamente il consiglio più spassionato che ci sentiamo di darvi è di rivolgervi a una brava estetista: per trovarne una in genere basta il vecchio sano passaparola. I prezzi non sono esorbitanti (come succedeva invece agli albori di questa moda), e si aggirano ormai attorno alla decina di euro. Se poi vi viene chiesta una quota maggiore, ma sapete di trovarvi davanti a una brava professionista, meglio spendere un po' di più e sapere di ricevere un ottimo trattamento.

Per quanto riguarda problemi apparentemente insormontabili come l'imbarazzo e il dolore, in genere si superano molto più facilmente e velocemente di quanto possiate pensare. Tutt'è cominciare! Dopodichè rimarrete più che soddisfatte dall'ottima riuscita e dalla durata del trattamento: in genere si è a posto per almeno due o tre settimane.

Depilazione intima consigli pratici

L'ideale è fare la ceretta in maniera costante più o meno una volta al mese. Per un'ottima riuscita i peli devono raggiungere la lunghezza di circa mezzo centimetro. Evitate nel frattempo di ricorrere al rasoio perchè irrobustisce il pelo e rende più dolorosa la ceretta. Il periodo migliore per ricorrere alla ceretta è quello successivo al ciclo, quando la pelle è lievemente meno sensibile. Volete soffrire di meno? Allora evitate caffè, alcool e aspirine prima della depilazione, perchè contengono sostanze che sensibilizzano la pelle.

 

gpt native-bottom-foglia-moda
gpt inread-moda-0
gpt skin_mobile-moda-0