gpt strip1_generica-moda
gpt strip1_gpt-moda-0
gpt skin_web-moda-0
1 5

Il fumo non fa dimagrire

/pictures/2018/09/17/il-fumo-non-fa-dimagrire-3623744740[458]x[191]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-moda

Uno studio australiano smentisce il luogo comune che vede nella sigaretta un aiuto per ottenere risultati dai regimi dimagranti. I risultati della ricerca effettuata nelle università di Melbourne e del New South Wales

Il fumo non fa dimagrire: lo studio

Spesso ci saremo sentite indicare come metodo o come aiuto per un veloce dimagrimento, la nostra amata sigaretta. Il luogo comune, infatti, vuole, che il fumo aiuti a combattere la fame nervosa e di conseguenza sembrerebbe allontanarci dal cibo, favorendo così un miglioramento della nostra dieta o del nostro equilibrio alimentare. Eppure dovrete ricredervi. 

Il fumo non aiuta a dimagrire, o meglio, creerebbe una specie di “effetto snellente” provocando la perdita di massa muscolare. Quindi il grasso, come spesso accade nelle diete moderne veloci e senza risultati duraturi, rimane dov’è e non di rado si accumula attorno agli organi vitali, provocando seri rischi per la nostra salute. Tutto ciò ha un riscontro scientifico nello studio effettuato nelle università del New South Wales e di Melbourne in Australia, che smentiscono quindi la famosa credenza che ogni qualvolta si decida di smettere di fumare, si avrebbe la tendenza ad ingrassare

Lo studio

Questo studio è stato provato su alcuni topi, che sono stati esaminati per più di sette settimane. La metà dei topi è stata esposta al fumo per l’equivalente di quattro sigarette al giorno per sei giorni a settimana, mentre i rimanenti fungevano da gruppo di controllo. E sebbene i primi, per il periodo di tempo esposti al fumo, mangiassero ben il 23% in meno rispetto agli topi, dalla ricerca è emerso che la massa grassa è rimasta pressoché simile in entrambi i campioni. 
 
Fumando si ha quindi l’impressione di dimagrire, ma questa risulta essere una sensazione sbagliata, in quanto, come già specificato, data la perdita di massa muscolare, il grasso tenderebbe ad accumularsi non solo nei punti critici del nostro organismo, ma anche nei punti vitali atti al funzionamento dello stesso. 
 
Quanto emerge dalla ricerca ci mette di fronte, ancora una volta, ai rischi e ai pericoli che il fumo comporta, e anche in questo caso, nulli sembrano essere i risvolti positivi. Prima di cercare quindi inutili motivi per continuare a fumare, faremo bene a eliminare una volta per tutte questo fastidioso vizio che per di più, non dà una mano neppure alla nostra tanto agognata dieta.
 
gpt native-bottom-foglia-moda
gpt inread-moda-0
gpt skin_mobile-moda-0