gpt skin_web-moda-0
gpt strip1_generica-moda
gpt strip1_gpt-moda-0
1 5

Schiena perfetta

Nascosta nei mesi invernali, viene scoperta durante l’estate, ma spesso necessita di qualche aggiustatina e di cure particolari. Consigli per una schiena perfetta, in salute e sexy.

A cura di Paola Fabris

 

Ci sorregge, ci fa male quando stiamo curvi sui libri o troppe ore in piedi o sedute al computer. Ci fa male se indossiamo tacchi troppo alti e se dormiamo male. La nostra schiena può davvero condizionare le nostre giornate. 

Come vi sentite quando state in mezzo ad una corrente d’aria? E l’aria condizionata non vi provoca dei dolori? Come dobbiamo prenderci cura della nostra schiena in vista dell’estate e dei vestiti che la scoprono? Prima di tutto pensiamo al lato salutare: imparare la corretta tecnica di sollevamento dei pesi, come una comune borsa della spesa: gambe piegate, bacino arretrato, busto eretto e carico quanto più vicino possibile al corpo, evitare le posizioni scorrette mantenute a lungo, non portare scarpe con tacchi troppo alti, ma neanche rasoterra, scegliere calzature idonee da indossare durante l’attività fisica. 

 

LEGGI ANCHE: Come camminare sui tacchi alti

 

E’ sconsigliabile sedersi su poltrone o divani troppo morbidi. Molto meglio una sedia rigida con schienale alto, in modo da poter appoggiare tutta la schiena. L’altezza della sedia deve permettere alle ginocchia di stare allo stesso livello delle anche. Se poi la sedia ha anche i braccioli faremo meno fatica ad alzarci. Tutte le altre posizioni: gambe distese, sedia troppo alta o troppo bassa, determinano sollecitazioni eccessive della colonna vertebrale.

Anche stirare può creare dei problemi: controlliamo che l’asse da stiro sia alla giusta altezza per noi, in modo da non doverci inclinare troppo in avanti. Inoltre, per distribuire meglio il peso del corpo, mettiamo una gamba avanti all’altra o, meglio ancora, appoggiamo un piede su uno sgabello. In ufficio o mentre si studia: cercare di allineare la schiena, le spalle e la testa. Il mento deve essere leggermente in avanti, le spalle lievemente indietro, in linea con la schiena. E’ fondamentale che la parte bassa della schiena aderisca perfettamente alla sedia. E’ inoltre opportuno evitare di stare seduti a lungo nella stessa posizione: basta alzarsi ed effettuare brevi pause a intervalli regolari, per rimettere in moto tutta la muscolatura.

LEGGI ANCHE: Come scegliere il reggiseno giusto

 

Per chi sta in piedi l’atteggiamento corretto da tenere è con le gambe leggermente divaricate, il peso distribuito equamente sulle due parti, le spalle morbide, abbassate, le braccia lungo i fianchi e la testa ben dritta davanti a noi. Quando si dorme la posizione migliore è quella fetale, con la persona sdraiata sul fianco, le gambe raccolte e le ginocchia leggermente piegate, sovrapposte le une alle altre. Corretta anche la posizione “pancia in su”, l’importante che le braccia e le gambe siano morbide, la schiena rilassata e ben appoggiata al materasso. Se proprio non possiamo fare a meno di dormire così, sarebbe utile mettere un cuscino sotto le ginocchia, per alleggerire il carico del corpo sulla zona lombare. 

Per la bellezza della pelle occorre iniziare con uno scrub per eliminare le cellule morte.

E’ molto difficile pulirla in profondità quindi occorre prendere l’abitudine di usare un guanto, se non abbiamo nessuno che ce lo possa fare. Possiamo usare gli oli essenziali di menta e limone, oppure il sale grosso.

 

LEGGI ANCHE: Allarme piedi!

L’olio di avocado riequilibra la pelle, ottimo anche l’olio di mandorle. Fare anche degli impacchi di argilla e prendere un po’ di sole, sempre con una crema protettiva. In erboristeria si possono trovare tutti i prodotti per lo scrub, il bagno e il dopobagno adatti alla nostra pelle.

gpt native-bottom-foglia-moda
gpt inread-moda-0
gpt skin_mobile-moda-0