gpt skin_web-moda-0
gpt strip1_generica-moda
gpt strip1_gpt-moda-0
1 5

Un quarto d'ora di sport per perdere peso

Altro che ore di palestra: secondo gli esperti bastano 15 minuti di movimento, da fare però tutti i giorni con costanza. Il tutto associato ad un'alimentazione corretta

A cura di Danila Gabriele


Una persona che non ha mai svolto nessuna attività fisica in maniera costante e ha la volontà di perdere qualche chilo in eccesso accumulato, dovrà ricorrere proprio al movimento per eliminare quei fastidiosi chili in più accumulati durante le vacanze estive.

Bisognerà cominciare l'attività fisica però, in maniera leggera per una quindicina di minuti, mantenere costanza e ripeterlo almeno tre volte a settimana, aumentando ogni giorno due o tre minuti il tempo di esercizio, secondo quanto espresso dagli specialisti dell'IMEO (Istituto Medico Europeo dell'Obesità) Angel Nogueira, specialista in nutrizione umana e dietetica all’IMEO, afferma che il principale errore che si commette è provare ad ottenere in due giorni i risultati che non si sono tentati in molto tempo, anni o addirittura mai.


LEGGI ANCHE: Basta con le diete, è possibile?


 “Si comincia sempre con molta buona volontà, praticando attività fisica a livelli esagerati e spesso un leggero malore o dolori muscolari sono spesso sufficienti ad abbandonare l’attività motoria”, indica l’esperto. “Non bisogna dimenticare – commenta Nogueira – che l’esercizio fisico è molto più efficace quando si pratica per poco tempo al giorno più volte alla settimana. Tuttavia, di solito accade che appena non si conseguono risultati, si abbandona l’attività sportiva.” Secondo l’esperto dell’IMEO, nell’attività fisica bisogna seguire un percorso ben definito: cominciare con un riscaldamento che va dai cinque ai dieci minuti, poi proseguire con la sessione principale, utilizzando il tempo che si ha a disposizione, terminando infine con degli stiramenti di una decina di minuti.

Dopo due settimane, sottolinea Nogueira, si potrebbe optare per un’attività fisica collettiva di minima intensità nonostante sia necessario dare al corpo un giusto riposo di due giorni consecutivi, ad esempio proprio nel fine settimana. Quando non si consegue un’importante perdita di peso, salvo perdere alcuni chili in eccesso, l’ideale sarebbe secondo gli esperti, mangiare tutti i tipi di alimenti. Obbligatori nella dieta sono i cereali integrali e i legumi, che sono ricchi di carboidrati complessi; i grassi e gli oli vegetali, soprattutto l’olio d’oliva; il pesce e le carni bianche. Allo stesso modo, si consiglia di limitare le carni rosse a causa dei grassi saturi che contiene; zucchero, cereali e farine raffinate; alcol, grassi saturi e oli idrogenati.




LEGGI ANCHE: 5 ragioni per non mettersi a dieta


 Le tecniche culinarie per eccellenza sono le cotture a vapore, al forno e gli alimenti lessati. Bisogna evitare i fritti e gli impanati. Un altro suggerimento viene dall’esperto Rubén Bravo, esperto in dietetica e nutrizione dell’IMEO, riguarda un trucco per alleviare la sensazione di fame e recuperare le energie ed è quello di assimilare alimenti che contengono idrati di carbonio al termine dell’attività fisica. Questo tipo di sostanze sono contenute nel latte, nello yogurt e in alcuni frutti, come la mela, il pompelmo, e la pesca. Al contrario, se al posto di questi alimenti ne prendiamo altri che contengono idrati di carbonio di rapida e intermedia assimilazione ( barrette di cereali, un panino o un’arancia, ad esempio) fermeremo la combustione di grassi che abbiamo innestato nel corpo durante l’esercizio fisico.

gpt native-bottom-foglia-moda
gpt inread-moda-0
gpt skin_mobile-moda-0