gpt skin_web-moda-0
gpt strip1_generica-moda
gpt strip1_gpt-moda-0
1 5

Guida ai tatuaggi: tutto quello che c'è da sapere

/pictures/2014/10/08/guida-ai-tatuaggi-tutto-quello-che-c-e-da-sapere-1690416138[2433]x[1015]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-moda

Una veloce guida ai tatuaggi con tutto quello che c'è da sapere: cosa sono, come si fanno, qual è il loro significato e la loro storia

Tatuaggi tattoo idee, disegni, ispirazioni

Prima di fare un tatuaggio, è bene sapere tutto il necessario: quali sono i posti migliori dove fare un tattoo, come scegliere il tatuatore giusto, la storia dei tatuaggi, le ultime tendenze in materia eccetera. Date un'occhiata alla nostra guida completa ai tatuaggi, con idee, disegni e ispirazioni!

Tatuaggi info

  • Cos'è un tatuaggioIl tatuaggio è una tecnica di decorazione corporea e modificazione corporea, nella quale vengono applicate al corpo segni, disegni, lettere simboli o altri motivi attraverso l’impuntura dello strato superiore della pelle e la successiva iniezione di pigmenti colorati
  • Come si fa un tatuaggio. Che si usi la tecnica manuale antica o quella elettrica moderna, la pelle viene in ogni caso bucata da un oggetto molto appuntito, generalmente un ago (non si scampa... non ci sono mezze misure....)
  • Perché questo nome? Il rumore della pelle ha dato origine all’onomatopeia polinesiana "tau tau" e in seguito all’inglese "tattoo" (da cui tatuaggio).
  • E la legge? Oggi questa pratica è diventata piuttosto comune e le persone tatuate appartengono a tutti gli strati sociali, ma in alcuni stati degli Usa è ancora illegale o permessa ai soli individui maggiorenni.

Primo tatuaggio idee e informazioni

Fare un tatuaggio è una scelta importante: anche se si possono cancellare, questa opzione è decisamente dolorosa, lunga e costosa, quindi meglio sapere prima tutte le info al riguardo. Innanzitutto è fondamentale scegliere un tatuaggio piccolo e un una zona non molto visibile per la vostra prima volta, perché il risultato potrebbe non piacervi. Mai scegliere nomi, soprattutto di fidanzati/e, che potrebbero diventare degli ex! Infine, scegliete una zona poco dolorosa e prendetevene cura.

Dove fare un tatuaggio

Come scegliere il posto migliore dove fare un tatuaggio? I posti dove fare un tattoo sono davvero tantissimi: collo, schiena, spalle, polpaccio e cosce sono i più gettonati, ma c'è anche chi osa con parti più strane come il viso e le dita. Se non volete rischiare di stancarvi, meglio scegliere un posto nascosto, visibile solo se voi lo volete.

Tatuaggi zone dolorose

Quali sono le zone più dolorose dove è meglio non fare un tatuaggio? Determinarlo è semplice: più la pelle è sottile e sensibile, come sui polsi ad esempio, più il tatuaggio farà male.

Tatuaggi piccoli

Se volete fare un tattoo, ma volete qualcosa di fine e discreto, i tatuaggi piccoli sono quello che fa per voi: scritte, fiori, cuori, stelle e altri piccoli simboli possono essere tatuati sulle dita, sul polso, sulle orecchie e sulle caviglie. Oltre ad essere molto belli, sono anche di grande tendenza.

Tatuaggi temporanei

Prima di imprimere un segno definitivo sulla vostra pelle, che ne dite di provare prima un tatuaggio temporaneo? Ultimamente sono tornati di moda, quindi parecchi eshop ne vendono di ogni genere, da quelli colorati a quelli neri, passando per quelli, di grande effetto, dorati.

Tatuaggi bianchi

Un'altra opzione per chi non vuole rischiare di pentirsi di un tatuaggio ingombrante, è il tatuaggio fatto con inchiostro bianco. I tatuaggi bianchi sono davvero poco visibili, soprattutto se avete la pelle molto chiara, ma con l'abbronzatura diventano molto particolari!

Tatuaggi nei capelli

Un trend lanciato da Kylie Jenner è quello dei tatuaggi nei capelli. Facili da fare e senza controindicazioni, basta comprare i tatuaggi temporanei che più vi piacciono (perfetti sono soprattutto quelli metallici) e applicarli sui capelli. Dureranno solo fino alla prossima pettinata, ma sono un'idea originale da sfoggiare ad una festa.

Tatuaggi interno labbra

Se siete trasgressive e non temete il dolore, potreste farvi un tatuaggio all'interno del labbro, come quello sfoggiato da Miley Cyrus e Kesha. Il lato positivo è che, a meno che non decidiate voi di mostrarlo, questo tipo di tatuaggio è praticamente invisibile. Lo svantaggio, come potete immaginare, è l'esecuzione difficile e dolorosa.

Storia dei tatuaggi

Sin da tempi antichissimi chi si tatuava, si incideva dei segni sul corpo che dovevano comunicare un messaggio a chi li vedeva. Nelle società tribali erano i re e i nobili a tatuarsi o comunemente i ricchi, coloro che potevano permetterselo; i tatuatori erano trattati con gran rispetto e ricompensati con molti soldi. Gli egizi li usavano durante le cerimonie funebri, a Roma i Legionari si tatuavano sul braccio il nome del loro generale o dell'imperatore mentre venivano invece marcati per infamia i disertori, i prigionieri e gli schiavi. I Britanni, il cui nome deriva da "brith" (dipingere) portavano mantelli fatti con peli di bestie selvagge e si facevano sul corpo incisioni di varie forme e figure che riempite con un succo di coloro scuro, davano loro una tinta che non si cancellava mai. Fra i primi cristiani era molto diffusa l'usanza di tatuarsi un tau, la figura delle croce di Cristo, sulla fronte. I Turchi si tatuavano simboli religiosi per garantirsi una sepoltura in terra consacrata. All'epoca di Cook nasce il tatuaggio moderno occidentale: i marinai si facevano tatuare durante i loro viaggi in oriente, imparavano le tecniche, cominciavano a tatuarsi a vicenda e nel giro di pochi anni in tutti i grandi porti europei e americani si poteva trovare un tattoo shop. 

Vari tipi di tattoo

  • Tatuaggio simbolico. Si tratta di segni scaramantici o mitologici, che arrecano beneficio o racchiudono significati speciali. Tra questi vanno ricordati il cuore, le stelle, il sole e la luna.
  • Tatuaggio religioso. Generalmente sono segni collegati alla religione cattolica, come croci, santi, madonne, angeli o mani giunte in preghiera. Sono di solito collegati alle iniziali del soggetto.
  • Tatuaggio d'amore. Tatuaggi che ricordano la persona amata o il grande amore mai corrisposto. Piccoli simboli classici come i fiori, il cuore trafitto, oppure con iniziali e il nome della persona amata.
  • Tatuaggio vendicativo. Diffusi in particolare tra i detenuti e i membri di un clan o di una banda. I disegni rappresentano in genere pistole, pugnali, rasoi, tombe, teschi e frasi più o meno esplicite.
  • Tatuaggio di bellezza. Sono disegni puramente decorativi, che valorizzano e abbelliscano determinati parti del corpo
  • Tatuaggio di disprezzo. Vengono fatti per ricordare il torto subito o la persona che l'ha commesso. La scritta "Odio" sulle nocche delle dita è un classico di questo genere di tatuaggi

Tatuaggi in estate cura

Dopo aver fatto il tatuaggio, per un periodo che varia dai 10 a 15 giorni, è necessario cospargere il tatuaggio con della vaselina bianca (in farmacia), almeno 2 volte al giorno. È consigliato fare la doccia anziché il bagno, ed è necessario ricoprire il tatuaggio con uno strato di vaselina prima di lavarsi e dopo la doccia rimuoverlo e farne uno nuovo. Ovviamente mentre ci si lava non è da sfregare il tatuaggio. Durante il periodo di cicatrizzazione (minimo due settimane) è consigliato: non fare bagni al mare o in piscina non esporre il tatuaggio al sole non sottoporsi a trattamenti a raggi UVA non grattare la parte anche in caso di prurito.

E' importante ricordare infine che il tatuaggio, anche se permanente, necessita di una periodica battitura. Il lasso di tempo non è standard e varia notevolmente a causa di svariati fattori che variano da soggetto a soggetto, tra i quali: tipo di pelle, colori del tatuaggio, dimensioni e altro. In genere comunque è compreso fra i 4 ed i 6 anni.

Tatuaggi e infezioni

Un rischio da non sottovalutare quando ci si sottopone ad un tatuaggio è il rischio di contrarre infezioni durante l'esecuzione e nei giorni successivi, nel caso in cui non siano state rispettate le norme igieniche. Assicuratevi che il tatuatore da voi scelto sia un professionista serio, che utilizza materiale usa e getta e inchiostri di qualità. 

Rimozione del Tatuaggio

Cosa fare se un tatuaggio non ci piace più? O se i motivi per il quale l'avevamo fatto sono venuti a mancare? C'è la chirurgia e c'è il laser. La prima tecnica consiste nell'asportazione completa del tatuaggio;comporta sempre una cicatrice. La seconda è più recente: sono stati sperimentati con successo nuovi tipi di laser che agiscono selettivamente sul pigmento delle cicatrici uccidendo le cellule che hanno assorbito il colore ma senza danneggiare la pelle. Il costo del trattamento può variare dai 250 agli 800 euro a secondo del numero dei colori e della grandezza del tatuaggio.

Tatuaggi speciali

  • Tatuaggio Hennè. Dura da una a quattro settimane a seconda della velocità del ricambio cellulare e della frequenza con cui la parte interessata viene a contatto con l'acqua e agenti detergenti. Scompare dopo una progressivo scolorimento. E' indolore. Originariamente è rosso ma è disponibile in tanti altri colori
  • Il trucco semipermanente. Permette di effettuare interventi che correggono oppure evidenziano il contorno delle labbra consentendo anche un leggero ingrandimento se si vuole. Si possono ridisegnare o rinfoltire le sopraciglia ed evidenziare lo sguardo con un leggero eye-liner. Per questa tecnica vengono utilizzati colori diversi rispetto ai tatuaggi normali. Infatti con questi colori è possibile ottenere tonalità identiche a quelle naturali. Il dolore è minimo sopportabile e la fuoriuscita di sangue è veramente minima. Anche questo deve essere ribattuto dopo alcuni anni se si vuole avere un risultato ottimo e costante nel tempo

Donne e Tattoo

Nei villaggi le donne continuavano a mantenere, più degli uomini decorazioni tatuate e incise, che volevano esprimere vanità, civetteria, desiderio di seduzione. Il tatuaggio nelle donne, varia a seconda del tipo di donna, dei suoi pensieri, dalle sue idee: per le più dolci e mansuete ecco i tatuaggi detti "dedicatori", ovvero i tatuaggi amorosi, come offerta vera e propria di se stesse; i disegni sono senza pretese e a volte realizzati con scopi ben definiti (un nome, la viola del pensiero, il cuore, la colomba messaggera d'amore); tra le donne più "dure", che spesso lavorano nei luoghi frequentati da soli uomini invece vanno tatuaggi indici della malavita e della criminalità. Il lato più ornato è quello sinistro del corpo, ritenuto la sede di ogni violenza positiva relativa alla passione amorosa

gpt native-bottom-foglia-moda
gpt inread-moda-0
gpt skin_mobile-moda-0