gpt skin_web-sex-0
gpt strip1_generica-sex
gpt strip1_gpt-sex-0
1 5

Come funziona il coito interrotto?

/pictures/2014/10/08/il-coito-interrotto-l-anticoncezionale-piu-famoso-1293368320[1000]x[417]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-sex

Il coito interrotto è un metodo anticoncezionale scelto da moltissime coppie, perché non implica l'assunzione di medicinali o l'applicazione di strumenti come preservativo e spirale. Ma quanto è sicuro e quali sono le controindicazioni?

Il coito interrotto funziona?

Il coito interrotto è probabilmente il metodo contraccettivo (o meglio presunto tale) più famoso e praticato, anche se la sua percentuale di sicurezza si aggira intorno al 70-80 per cento. 

Appurato che per dare inizio a una gravidanza l'uomo deve eiaculare (emissione del liquido seminale) nella vagina così che gli spermatozoi possano raggiungere e fecondare l'uovo, il coito interrotto consiste nell'evitare esattamente questa situazione: l'uomo ritira il pene dalla vagina pochi attimi prima di eiaculare. Non è certamente il metodo contraccettivo più sicuro, eppure è tra i più utilizzati. Soprattutto da chi non vede di buon occhio il preservativo (perché magari provoca fastidi), ma non se la sente neanche di affidarsi a un contraccettivo "impegnativo" come la pillola.

Preservativo o pillola: qualche scegliere e perché?

Coito interrotto: come funziona

Ma come funziona veramente il coito interrotto? La situazione viene gestita (si spera!) esclusivamente dall'uomo attraverso un forte autocontrollo. Sta al ragazzo, infatti, sentire quando sta per raggiungere l'orgasmo e, un attimo prima di raggiungerlo, estrarre il pene in modo da eiaculare fuori dalla vagina.

In questo modo, almeno in teoria, si evita la gravidanza.

Coito interrotto: quando non funziona

Ma la tecnica del coito interrotto funziona sempre? Bisogna subito sottolineare che, in teoria, c'è sempre la possibilità che il liquido che esce dal pene in erezione, prima dell'eiaculazione, contenga degli spermatozoi.

Inoltre si possono verificare delle situazioni nelle quali l'uomo ha piu' difficoltà nel controllarsi: per esempio se ha bevuto alcolici anche in quantità modesta, ma anche banalmente se non è ben concentrato in quello che sta facendo.

Altro inconveniente che può presentarsi: se si ripete il rapporto a breve distanza di tempo, un po' di liquido seminale può essere rimasto nel pene, e potrebbe essere sufficiente per fecondare l'uovo. Pertanto, prima di avere un altro rapporto, è opportuno lasciare passare qualche ora, che l'uomo abbia urinato e si sia ben lavato e asciugato il pene.

Coito interrotto rischi

Se, da un lato, il coito interrotto può piacere a ragazzi e ragazze, perché permette di evitare l'uso del preservativo, l'assunzione della pillola o l'inserimento di altri metodi contraccettivi (come la spirale, ad esempio), se può piacere a lui e a lei perché permette il contatto "carne a carne" fino all'ultimo momento, il coito interrotto ha anche i suoi contro.

Non parliamo solo della percentuale di sicurezza di questo metodo (come abbiamo visto nettamente inferiore rispetto agli altri contraccettivi), ma anche dei fastidi/disturbi che il coito interrotto può provocare nei maschietti. Se in noi ragazze, infatti, non cambia nulla e tutto avviene "naturalmente", i ragazzi devono bloccare un evento naturale: appunto l'eiaculazione. Non senza conseguenze ...

I metodi contraccettivi più strani

Coito interrotto fastidi per lui

Il coito interrotto puo' causare disturbi fisici e psichici all'uomo. Fisici, poiché uscire dalla vagina prima di raggiungere l'orgasmo e dover stringere il pene durante l'eiaculazione, può provocare dolore, fastidio, anche ai testicoli. In casi estremi, il coito interrotto può provocare anche disturbi prostatici. C'è, inoltre, il fattore psicologico, perché l'uomo deve esercitare una vigilanza continua su se stesso per cui si possono verificare perfino casi di impotenza e, piu' raramente, casi di eiaculazione precoce di origine psicologica.

Metodi anticoncezionali, tutti i pro e contro

Coito interrotto fastidi per lei

Il coito interrotto può provocare fastidi anche nella donna. Fisicamente la donna puo' soffrire soprattutto di congestione pelvica e dolori al basso ventre dovuti per lo piu' alla difficoltà nel raggiungere l'orgasmo. Da un punto di vista psicologico la donna teme sempre che il compagno non si ritiri in tempo e spesso ha delle difficolta' nel raggiungere l'orgasmo o, addirittura, non lo raggiunge. 

Coito interrotto e gravidanza indesiderata: percentuali

Indubbiamente, come già detto, non si tratta di un metodo anticoncezionale sicuro, può provocare alcuni fastidi e non scongiura del tutto le gravidanze indesiderate. E' stato calcolato infatti che il coito interrotto abbia un'efficacia all'incirca del 70-80%: percentuali troppo basse quando si parla di qualcosa come mettere al mondo un figlio.

Proprio per questo il coito interrotto è nettamente sconsigliato a tutte quelle coppie (più o meno stabili) che non desiderano tassativamente un figlio. Al massimo lo si può sfruttare in tutte quelle situazioni in cui un figlio - pur non essendo programmato al 100% - sarebbe un'evenienza tutto sommato gradita.

Coito interrotto e malattie sessualmente trasmissibili

Un altro tema molto importante in relazione al coito interrotto sono le Malattie sessualmente trasmissibili (tra le quali l'HIV). Bisogna avere ben chiaro che evitare di eiaculare in vagina non protegge dal contagio, il rapporto - anche se non completo -  basta e avanza.

L'unico strumento che ci divende dalle MST è il preservativo, che quindi va usato tassativamente non solo quando non si desidera una gravidanza, ma anche e soprattutto quando non si conosce lo stato di salute della persona con cui si hanno rapporti.

Perchè il coito interrotto è così diffuso?

Nonostante il lungo elenco di controindicazioni, il coito interrotto è molto amato visto che non obbliga all'uso di alcun prodotto medicinale né di alcun contraccettivo meccanico e non è necessaria alcuna preparazione particolare. E' un metodo molto vecchio e molto diffuso, e da un punto di vista psicologico crea l'illusione che si tratti di un metodo contraccettivo "naturale" perchè per metterlo in atto è sufficiente l'esercizio della volontà.  In realtà, invece, spesso non consente proprio quanto vi è di più naturale nel rapporto sessuale: il massimo raggiungimento del piacere e lo stato di completo abbandono fisico e psicologico.

Da sottolineare anche che il coito interrotto non è adatto ai giovanissimi che potrebbero avere maggiori difficoltà di autocontrollo.

 

gpt native-bottom-foglia-sex
gpt inread-sex-0
gpt skin_mobile-sex-0