gpt strip1_generica-sex
gpt strip1_gpt-sex-0
gpt skin_web-sex-0
1 5

10 curiosità sulla vagina

/pictures/2017/06/28/10-curiosita-sulla-vagina-1020432142[1000]x[418]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-sex

Sapete proprio tutto sulla vagina? Se la risposta è no date un′occhiata a queste dieci curiosità che forse vi sono sfuggite.

Vagina: tutte le curiosità da conoscere

E′ la parte più importante del corpo delle donne, nonché quella più venerata dagli uomini, ma in pochi conoscono tutte le caratteristiche della vagina. Anche noi ragazze, spesso, non conosciamo accuratamente il nostro corpo e, in particolar modo, la sua parte più intima. Oggi vi parliamo dei modi di stimolarla, della sua conformazione, delle sue dimensioni e di altro ancora. Ecco tutte le curiosità sulla vagina che ogni ragazza dovrebbe sapere:

Dimensioni della vagina

La vagina non è molto lunga: generalmente il condotto vaginale ha le dimensioni di 2 cm di diametro e di 7-8 cm di lunghezza, ma in fase di eccitazione la lunghezza può arrivare a 9,5-10,5 cm e la larghezza a 5,75-6,25 cm di diametro. Questo smentisce anche la teoria che serva per forza un pene grande per soddisfare una donna: il pene, infatti, non penetra mai completamente nella vagina.

Vagina e vulva sono due cose diverse

Quando sentiamo parlare di vagina, pensiamo che questa definizione comprenda anche le labbra e il clitoride ma, in realtà, non è così. La parola vagina, infatti, indica la parte interna, quella composta dall’utero, dalla cervice (o collo dell’utero) e dal canale muscolo-membranoso che accoglie il pene. La parte esterna, invece, quella composta dal monte di Venere, dalle grandi labbra, dalle piccole labbra e dal clitoride è chiamata correttamente vulva.

Vagina e malattie sessualmente trasmissibili

La vagina è senza dubbio tra le parti più delicate – e quindi soggette ad infezioni o a candida– nel corpo di una donna. Dovete sapere che, a volte, le malattie sessualmente trasmissibili, come l’herpes, la candida, etc. si possono attaccare anche con il preservativo. Niente paura: in caso di prurito, rossore o di perdite anomale basta rivolgersi al proprio ginecologo che saprà consigliarvi la terapia migliore (lavanda, gel, antibiotico, etc.).

Vagina e lubrificazione

Se durante la fase di eccitazione avvertite che, a poco a poco, la vagina si bagna, sappiate che è in corso la cosiddetta lubrificazione. Si tratta di un processo naturale e sano, che indica che tutto funziona alla perfezione. Grazie alla lubrificazione, lo sfregamento del pene all’interno della vagina (anche con il preservativo) non sarà fastidioso, così come non si avvertirà dolore durante la stimolazione clitoridea. Ma attenzione perché il liquido scivoloso prodotto dalla vagina serve a far risalire gli spermatozoi fino all’ovulo, dunque, se non avete intenzione di restare incinte, meglio proteggervi nel modo che preferite. In assenza di lubrificazione vari e molteplici potrebbero essere i fastidi avvertiti da noi ragazze, ma in tal caso esistono dei gel e delle creme lubrificanti specifici che risolvono il problema.

Vagina e Punto G

Tante sono le teorie sul punto G e ancora si dibatte molto sulla sua esistenza. Secondo alcune ricerche scientifiche, però, il punto del piacere esisterebbe e si troverebbe esattamente a metà tra l’osso pubico e la cervice nella parte anteriore della vagina.

La rottura e la ricostruzione dell’imene

Sapete che l’imene può essere ricostruito? Quella membrana che solitamente si rompe con il primo rapporto sessuale e che genera la fuoriuscita di un po’ di sangue (non sempre), può essere anche ricostruita attraverso un delicato intervento chirurgico.

Tutti i colori della vagina

Attenzione perché quasi sicuramente vi potrebbe essere sfuggito che la vagina può avere diversi colori. In realtà la vagina (essendo la parte interna dell’organo genitale femminile) ha sempre lo stesso colore, ma la pelle che la circonda, quella della vulva, varia a seconda della propria carnagione.

La vagina non sempre sanguina la prima volta

Molte ragazze ancora vergini credono che quando si fa l’amore per la prima volta sia normale perdere del sangue, in realtà si tratta di una notizia falsa. Durante il primo rapporto completo, infatti, l’imene può essere più o meno irrorata di sangue e, dunque, può anche non sanguinare.

Vagina e orgasmo

Tocchiamo ora una questione delicata, quella che riguarda l’orgasmo. Per prima cosa è bene sapere che non sempre quando si stimola la vagina o quando si fa sesso si raggiunge l’apice del piacere. Per varie motivazioni (di attrazione fisica, ma anche legate all’umore e allo stato d’animo) si può non riuscire a raggiungere l’orgasmo. Altro punto importante che riguarda l’orgasmo femminile è la differenza tra orgasmo clitorideo e orgasmo vaginale. Il primo si raggiunge attraverso la stimolazione del clitoride e prescinde dalla penetrazione, il secondo – sul quale ancora oggi si dibatte molto – si raggiungerebbe, invece, proprio con la penetrazione.

Non tutte le vagine sono uguali

Cosa significa questa affermazione? Secondo la scienza, le vagine variano nella dimensioni delle labbra, nella loro forma e nella dimensione del clitoride e della pelle. Non ci sono vagine uguali in tutto e per tutto alle altre!

La vagina si pulisce da sola

Tolte le terapie necessarie in alcuni casi specifici (infezioni, malattie sessualmente trasmissibili), la vagina si autopulisce. Non c'è alcun bisogno di lavande, la vagina si pulisce da sola grazie alla naturale azione della flora batterica. Per questo l'igiene intima si pratica unicamente lavando la parte esterna dei genitali, mentre al contrario introdurre del sapone all'interno della vagina può causare irritazioni e squilibri.

 

gpt native-bottom-foglia-sex
gpt inread-sex-0
gpt skin_mobile-sex-0