gpt skin_web-sex-0
gpt strip1_generica-sex
gpt strip1_gpt-sex-0
1 5

Orgasmo: 10 cose da sapere

/pictures/2016/06/08/orgasmo-10-cose-da-sapere-2470020831[885]x[369]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-sex

Quanti dubbi avete sull'orgasmo e sul modo di raggiungerlo? In questa guida vi sveliamo 10 cose che tutte noi ragazze dovremmo sapere sull'orgasmo femminile

Orgasmo: tutto quello che devi sapere

Orgasmo, questo sconosciuto! In teoria dovrebbe essere la parte più divertente del gioco, in realtà parecchie volte si trasforma in una specie di enigma, una chimera irraggiungibile... Ma cos'è l'orgasmo? Cerchiamo di spiegarlo in parole povere: si tratta di una reazione del corpo a una serie di stimolazioni e consiste in una forte sensazione di piacere, una sorta di apice dell’eccitazione. A raggiungere l’orgasmo possono essere sia gli uomini che le donne, i primi attraverso la penetrazione, la masturbazione o il sesso orale, le seconde principalmente attraverso la stimolazione del clitoride, ma, secondo alcune teorie, anche durante la penetrazione. Descrivere cosa è l’orgasmo, però, è tutt’altro che facile, anche perché si tratta di una sensazione soggettiva che può variare da persona a persona. Ecco, però, 10 cose che è bene sapere sull’orgasmo:

Orgasmo, raggiungerlo non è sempre facile

Alcune di noi pensano che l'orgasmo sia la naturale conclusione del rapporto sessuale ma non è sempre così. Raggiungerlo implica un'approfondita conoscenza del partner e del proprio corpo che si acquisisce solo con il tempo e la pazienza. Il raggiungimento dell’orgasmo, infatti, non è solo una questione fisica, ma è anche – e diremo soprattutto – una questione di testa. Solo se tra due persone, oltre ad una grande attrazione, c’è anche una forte intesa, solo se con il partner si riescono a togliere tutti i freni inibitori, raggiungere l’orgasmo può essere possibile.

Orgasmo e ansia da prestazione

L’ansia da prestazione può giocare brutti scherzi non solo ai ragazzi, ma anche a noi ragazze. Se durante un momento di intimità con il partner non facciamo altro che fissarci sul raggiungimento dell’orgasmo, possiamo stare certe che non lo raggiungeremo mai. Fissarsi sull'orgasmo, come se fosse l’unico scopo di un rapporto, equivale a non godersi il momento e quindi a rendere ancora più difficile il suo raggiungimento. Rilassati, lasciati andare: se l’apice del piacere arriverà quando meno te lo aspetti, sarà ancora più bello.

Orgasmo: migliora con l’età

Se la prima volta non si scorda mai, il primo orgasmo potresti dimenticarlo presto, ma solo perché quelli che seguiranno saranno senza dubbio migliori del primo. Quando si parla di orgasmo, come di sesso in genere, infatti, l’esperienza conta e non poco. Il tuo partner, con il tempo, imparerà a conoscere meglio il tuo corpo e i tuoi punti deboli e, in questo modo, saprà dove e come stimolarti per farti provare piacere.

Raggiungere l’orgasmo da sole

Anche se molte ragazze provano imbarazzo nel parlare di masturbazione, è importante sapere che l’orgasmo si può raggiungere anche autonomamente. Non c’è da colpevolizzarsi né da vergognarsi di questo. In realtà, infatti, la masturbazione è uno dei modi migliori per conoscere il proprio corpo, per raggiungere facilmente l’orgasmo e per capire cosa ci piacerebbe che facesse su di noi il nostro partner.

Conosci bene la tua vagina?

Raggiungere l’orgasmo: cosa deve fare il partner

Anche il partner conta moltissimo nel raggiungimento dell’orgasmo. Se lui è un tipo abile, con una certa esperienza, delicato ma anche deciso quando serve, provare piacere sarà per noi molto più semplice. Ci sono ragazzi che sono molto esperti nella penetrazione, ma poco nella stimolazione del clitoride, ma possiamo essere noi stesse a guidarli e a far capire loro cosa ci piace di più.

Orgasmo vaginale o clitorideo

L'annosa questione sui tipi di orgasmo che noi ragazze possiamo raggiungere, confonde ancora e non poco le idee. In linea di massima l'orgasmo clitorideo è quello che si raggiunge con la stimolazione diretta del clitoride mentre l'orgasmo vaginale con la penetrazione e la stimolazione del cosiddetto punto G. In realtà in molti credono che l'orgasmo sia uno solo, l’orgasmo clitorideo, ritenendo, invece, che quello vaginale sia una sorta di invenzione.

Cosa succede quando si raggiunge l’orgasmo

Bisogna sottolineare che raggiungere l’orgasmo fa bene, a livello fisico e mentale. Sì, perché durante l'orgasmo viene sprigionata una gran quantità di ossitocina, l'ormone del buonumore che migliora l'aspetto di pelle e capelli, aiuta anche a contrastare la comparsa del cancro al seno e migliora lo stato d’animo.

Orgasmo e dolori mestruali

Via antidolorifici, medicinali specifici e rimedi naturali per combattere i dolori del ciclo. Secondo gli esperti, infatti, sempre grazie allo sprigionamento dell’ossitocina, l’orgasmo sarebbe un potente rimedio contro i dolori mestruali e anche contro dolori di altra natura (mal di testa, mal di schiena, etc.).

Come vivere bene le mestruazioni

L’orgasmo fa passare il singhiozzo

Lo so, fa ridere e può sembrare una fandonia o una leggenda metropolitana, eppure, secondo un esperimento scientifico testato su un uomo che non riusciva a smettere di singhiozzare da 72 ore, l’orgasmo sarebbe il rimedio alla fastidiosa contrazione. A quanto pare, infatti, l'orgasmo stimola un nervo che aiuta ad eliminare il singhiozzo, provare per credere.

Orgasmo multiplo

Anche l’orgasmo multiplo non è una leggenda metropolitana perché, a differenza degli uomini, per i quali raggiungere due orgasmi consecutivi può essere difficile o, comunque, richiede molto tempo, per le donne è diverso: una volta raggiunto il primo orgasmo, infatti, la zona della vulva resta sensibile alle stimolazioni e dunque può raggiungere nuovamente l’apice del piacere, anche più di una volta.

Orgasmo e eiaculazione

Non solo i ragazzi, ma anche noi ragazze possiamo eiaculare al momento dell’orgasmo. Quando siamo particolarmente eccitate, infatti, possiamo avere una piccola fuoriuscita di liquido ma non c’è da vergognarsene, anzi: il nostro partner deve esserne più che felice, perché ciò significa che il grado di eccitazione è molto alto.

gpt native-middle-foglia-sex

gpt native-bottom-foglia-sex
gpt inread-sex-0
gpt skin_mobile-sex-0