1 5

La prima volta in una nuova storia

/pictures/2016/06/27/la-prima-volta-in-una-nuova-storia-1545966945[444]x[185]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-sex

Non è forse paragonabile alla prima volta in assoluto, ma la prima volta con una persona nuova rappresenta comunque un momento molto forte. Ecco perchè

La prima volta in una nuova storia

"Tu, che come un colpo di coltello nel mio cuore gemente sei entrata; 

tu che, forte come un armento di demoni, venisti, folle e ornata, del mio spirito umiliato a fare il tuo letto e il tuo regno; 
Ahimè! sia il veleno che la spada m'hanno sdegnato e m'hanno detto: 'Tu non sei degno di essere sottratto 
alla tua maledetta schiavitù, imbecille! Anche se fossimo capaci di liberarti dal suo dominio, risusciterebbero i tuoi baci il cadavere del tuo vampiro!'" 

- Charles Baudelaire -

Conoscersi, guardarsi e capire che forse quello non è il solito sguardo, riguardarsi e fissare l'immagine dell'altro in testa. Parlarsi e provarne piacere, baciarsi e sentire strani brividi. E poi l'intimità, la passione, il corpo, la pelle. Un'altra volta, è successo un'altra volta... e ogni volta il copione cambia

Forse sarebbe più comodo se le storie si ripetessero con gli stessi parametri, seguendo schemi noti. E invece ci troviamo un'altra volta destabilizzati. In male o in bene, c'è sempre quel filo d'inquietudine in fondo allo stomaco... finchè non accadrà "quella cosa" ci sentiremo come su di un banco di prova. Eh sì, finchè non si farà l'amore per la prima volta. Non sto parlando della Prima Volta, quella storica, quella nel quale si dovrebbero sentire i campanelli di Heidi (e al massimo si sentono i belati delle caprette della suddetta), ma della prima volta con una persona nuova. Ahhhh, direte voi, cosa ci vuole? Una volta fatta la prima... 

E invece no. Il corpo dell'altro/a è nuovo: un nuovo profumo, nuove forme, nuovi stimoli, nuove elettricità. E il vostro corpo è un continente inesplorato per lui/lei. Quello che prima davate quasi per scontato adesso potrebbe non riscuotere nessun effetto, quello alla quale vi eravate abituati come si fa con una tradizione, adesso lo dovete reinsegnare a chi non ne sa nulla. 

Per non parlare dei tempi. Quando succederà? Quando la "stramaledetta" atmosfera sarà quella giusta? Nell'incertezza difficilmente l’ attesa può fare dei danni, mentre la fretta può essere pericolosa: un primo rapporto affrontato quando non si è ancora pronti può lasciare sensazioni di insicurezza, di intimità violata e uno spiacevole ricordo del sesso e dell’intimità legati a quella persona. Così come, se il momento arriva (e quando arriva, arriva... come la Pasqua!), dovrà essere l' assolutà spontaneità la protagonista. 

I timori alla fin fine sono sempre quelli: l'essere inadeguati, il non saper soddisfare la nuova/il nuovo partner, la paura che il proprio corpo “tradisca” le aspettative. E poi si vorrebbe avere la certezza che il partner sia in grado di capire e di accogliere la nostra eventuale inesperienza, i nostri pudori e le insicurezze. Come far sì che tutto questo accada? Parlandone!

Lo so, a scriverlo è semplice, poi all'atto pratico... e allora meglio giocare d'anticipo e parlare di sesso prima di farlo. Oltre ad essere una cosa molto eccitante, il chiacchierare dei propri gusti in fatto di erotismo, delle proprie preferenze e delle fantasie, il bello sta nel fatto che i benefici si vedranno dopo. 

Prima volta: cose che nessuno ti ha detto

Come cominciare?

Da tutto si può prendere spunto, basta guardarsi intorno per rendersi conto di quante cose parlino di sesso intorno a noi. Pubblicità di biancheria intima sulla fiancata del tram? Naturale domandare i gusti in fatto di boxer o tanga. Per non parlare del cinema. Dopo un film con qualche scena "come si deve" iniziate a divagare (magari davanti a qualcosa da bere) su posizioni ecc. Sarà naturale e al momento giusto potrà sempre tornare utile. Inutile ripetere che il mettersi in posa anche a letto, il mostrare bicipiti e pancine piatte sotto la migliore illuminazione, il tirare fuori tutta la collezione di candele tibetane per creare quel certo non so che... tutto quello che sa di costruito , di finto, di snob non aiuta . MAI. Nè prima, nè durante, nè soprattutto dopo. 

Per amare una donna è pronta a tutto, perfino a fare l’amore; per fare l’amore un uomo è pronto a tutto, perfino ad amare. 

-Erich Fromm-

Tutto sulla prima volta:

gpt native-bottom-foglia-sex
gpt inread-sex-0
gpt skin_mobile-sex-0