gpt strip1_generica-sex
gpt strip1_gpt-sex-0
gpt skin_web-sex-0
1 5

Assorbenti interni: gli errori da non fare

/pictures/2015/10/28/assorbenti-interni-10-errori-da-non-fare-3045850532[1588]x[663]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-sex

Gli assorbenti interni sono molto utili quando si ha il ciclo e soprattutto se è abbondante ma ci sono alcuni errori da non fare. Ecco quali.

Errori da non fare con gli assorbenti interni

Gli assorbenti interni sono un valido aiuto contro i cicli abbondanti, soprattutto se si ha una scarsa sopportazione alla sensazione di avere un classico assorbente addosso. Sono comodi al mare, in piscina, in palestra, per praticare sport all'aria aperta e alcune ragazze li prediligono, non acquistando proprio più i classici assorbenti esterni.

I tamponi interni, infatti, hanno il vantaggio di essere piccoli, comodi da inserire e assorbono a sufficienza per diverse ore, ma devono essere usati con cognizione di causa. Sì, perchè i tamponi hanno tanti vantaggi ma è importante non fare degli errori, come - ad esempio - cambiarli poco spesso o mettere a rischio la nostra salute applicandoli in modo scorretto.

Ecco un elenco di errori da non fare con gli assorbenti interni:

Tenere gli assorbenti interni nel luogo sbagliato

Molte di noi conservano la scatola di tamponi sotto il lavandino oppure li lasciano in borsa per mesi e mesi, ma in realtà non è proprio il luogo ideale per riporre la confezione di assorbenti interni. I tamponi, infatti, andrebbero sempre tenuti lontani da fonti di calore e umidità. Riponeteli in uno scaffale alto, lontano da rubinetti e da fonti di calore.

Non tenere conto della scadenza

Sappiate che gli assorbenti interni hanno una scadenza ed è bene guardarla sulla confezione. Non è una scadenza rigida come quella degli alimenti, però, se oltrepassate la data indicata, controllate con maggiore accortezza l'integrità dei tamponi prima di applicarli.

Inserire in modo sbagliato gli assorbenti interni

Evitate di mettere gli assorbenti interni prima dell'arrivo del ciclo, per una vostra sicurezza. Meglio anticipare le mestruazioni applicando un salva-slip. Il tampone, inserito prima del tempo, infatti, potrebbe alterare il ph della vagina, provocando fastidi e infezioni. Non solo: ci sono ragazze che tendono a sostituire il salva-slip con l'assorbente interno per tutto il mese, così che il tampone possa trattenere anche perdite vaginali, ovulazione, etc. Sbagliato! Lasciamo che ogni prodotto compia la sua missione: il salva-slip ha un ruolo, il tampone un altro e non vanno mai confusi.

Non spingere abbastanza in fondo i tamponi (occhio al cordino!)

Il tampone non deve essere percepito dal corpo, quindi spingetelo sempre a fondo senza paura. Potrete scegliere i modelli con applicatore incorporato (solitamente più pratici per chi è alle prime armi) o quelli senza, a seconda delle vostre esigenze. Ricordate, però, di far entrare bene tutto il tampone nella vagina, lasciando fuori solo il cordino.

Usare più volte lo stesso applicatore

E' assolutamente vietato utilizzare più volte lo stesso applicatore. Il cartoncino doppio che aiuta ad inserire il tampone, infatti, si sporca ed è pensato per essere usato e gettato. Per una questione di igiene è fondamentale non riutilizzarlo mai una seconda volta, neanche dopo averlo accuratamente pulito.

Mettere assorbenti interni senza lavarsi le mani

Altro errore, banale ma comune, è quello di applicare l'assorbente interno senza prima aver lavato le mani. L'igiene è al primo posto. Ricordate sempre che state inserendo un 'corpo estraneo' in vagina e la scarsa pulizia potrebbe portare infezioni intime di varia entità. Dunque, lavate le mani, asciugatele e poi procedete con l'inserimento del tampone.

Non lavarsi ad ogni sostituzione di assorbente interno

Quando sostituite l'assorbente interno, ricordatevi anche di lavarvi e rinfrescare la vagina con un sapone dal ph neutro. L'ingresso e l'uscita del tampone, più volte al giorno, se si è particolarmente sensibili, potrebbe dare fastidio. Per questo si consiglia di rinfrescare labbra e vagina ad ogni 'cambio'.

Rinunciare agli assorbenti interni per salvaguardare la verginità

Questo è un mito da sfatare. Ci sono ragazze che non utilizzano gli assorbenti interni per paura di perdere la verginità. Beh, è una notizia falsa, una bufala assoluta. I tamponi, come già detto, sono piccoli, corti (ve ne renderete conto scartandoli) e non possono in alcun modo far perdere la verginità. State tranquille.

Se eviterete questi errori, sarete certe di aver applicato correttamente i tamponi. Vi sentirete a vostro agio, potrete indossare brasiliane, tanga, perizoma, costumi, andare al mare, in palestra, indossare i vostri leggings super aderenti, una minigonna, un tubino, senza segni fastidiosi, senza pruriti, senza avvertire che l'assorbente si sposta o si inumidisce, senza cattivi odore.

Gli assorbenti interni, dunque, hanno diversi vantaggi. Sta a noi ragazze saperli riconoscere e far diventare i tamponi i nostri migliori amici. 

gpt native-bottom-foglia-sex
gpt inread-sex-0
gpt skin_mobile-sex-0